I numeri sulla letalità del coronavirus differiscono drasticamente. Mentre in Italia le autorità riportano un tasso di mortalità intorno a 8-9%, Germania e Giappone hanno riportato numeri più vicini a 1-2%.

Perché succede?

Il numero riportato oggi è di poco più di 6.000 decessi per 64.000 infezioni da coronavirus confermate. Si tratta di un tasso di mortalità del 9,3%. Piuttosto alto e preoccupante.

Tuttavia, il Giappone ha riportato 33 morti su circa 1.000 casi (tasso di mortalità di 3,3%) e la Germania ha riportato solo 159 morti su quasi 34.000 casi confermati... aspetta, questo è solo un tasso di mortalità di 0,5%. 

Sei volte inferiore al Giappone e quasi 20 volte inferiore all'Italia. Cosa fa la Germania di diverso?

Ho già un'opinione, ma esaminiamo tutte le teorie disponibili:
 1) La più ovvia: il sistema sanitario in Germania è meglio attrezzato
2) I tedeschi utilizzano trattamenti innovativi
3) La Germania è ancora agli inizi dell'epidemia, quindi non c'è stato "abbastanza tempo" perché il tasso di mortalità si stabilizzasse.

E la meno ovvia: stanno semplicemente testando più persone.

Quanto incide? Almeno dieci volte. Si testano dieci volte più persone, ed è questo che fa scendere il tasso di mortalità, quindi nella realtà:

Semplicemente non abbiamo una stima accurata del numero totale di individui colpiti, perché molti di loro non sviluppano i sintomi.

La spiegazione più semplice è spesso quella giusta. Nella scienza si chiama Rasoio di Okam... ed è una spiegazione abbastanza semplice per questa discrepanza nei numeri.

Inoltre, questo numero è più vicino alla "percezione" degli operatori sanitari in prima linea. In proporzione, non sono molte le persone che muoiono a causa dell'infezione da coronavirus - quindi, non è così grave - tuttavia, i numeri sono alti perché la viralità è superiore a quella a cui siamo abituati per le malattie respiratorie.

I tedeschi stanno infatti testando attivamente le persone, anche se non presentano sintomi. È l'unico modo per avere una stima accurata del tasso di infezione nella popolazione.

Se potessi dire una frase, sarebbe: non fatevi prendere dal panico. Questi tempi sono finiti.

Cercate di prevenire le infezioni, lavatevi le mani, mantenete il sistema immunitario ben impostato, e questo è tutto.

La probabilità di una causa letale è bassa, se è disponibile un'adeguata assistenza critica.

È in corso un trattamento, avremo vaccini per il prossimo anno e tutta questa storia passerà. Scommetto che l'infezione da coronavirus non sarà un argomento di tendenza alla vostra prossima festa di compleanno.

logo-iscrizione

Iscriviti alla nostra newsletter

Contenuti esclusivi di alta qualità su visual efficaci
comunicazione nella scienza.

- Guida esclusiva
- Suggerimenti per il design
- Notizie e tendenze scientifiche
- Tutorial e modelli