Una specie appena scoperta potrebbe farci fare un passo avanti verso l'artropode ancestrale. Questa piccola specie di lobopode ha circa 500 milioni di anni e assomiglia a un verme, tranne che per le sue 20-30 zampe.

A parte la quantità di gambe, questa piccola creatura chiamata Ovatiovermis cribratus ha altre caratteristiche interessanti. Vivendo nelle profondità marine durante il Cambriano, il Ovatiovermis cribratus si ancoravano al fondo dell'oceano e usavano le zampe per filtrare l'acqua. Questo comportamento alimentare ricorda una piccola danza, come si può vedere in questo sorprendente video in 3D:

Gli scienziati stanno cercando di costruire l'albero evolutivo degli artropodi sulla base di queste nuove scoperte. Tuttavia, due problemi principali li trattengono ancora:

Un passo più vicino all'artropode ancestrale

Perché allora tutto questo clamore per un nuovo fossile di lobopodiano?

Il gruppo degli artropodi - di cui fanno parte i lobopodi - è uno dei gruppi di animali meglio riusciti, che comprende l'80% di tutte le specie conosciute. Non solo, le abitudini alimentari dei lobopodi rivelano una traccia importante nell'evoluzione di tutti gli artropodi.

Bene Ovatiovermis (Ovatio - Ovazione, verme - verme), avete rivelato che l'antenato di >80% delle specie animali era un filtrante, alzatevi e fatevi un applauso! - Dave Marshall per BioMed Central (Leggi l'articolo completo qui)

Un passo più vicino all'artropode ancestrale

Nonostante tutte le nuove informazioni sull'artropode ancestrale, rimane una domanda: i lobopodi sono inquietanti come i loro parenti viventi?Un passo più vicino all'artropode ancestrale

logo-iscrizione

Iscriviti alla nostra newsletter

Contenuti esclusivi di alta qualità su visual efficaci
comunicazione nella scienza.

- Guida esclusiva
- Suggerimenti per il design
- Notizie e tendenze scientifiche
- Tutorial e modelli